ARCA Certificazioni | F.A.Q.
21920
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-21920,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.2,fs-menu-animation-underline,popup-menu-fade,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive
 

F.A.Q.

F.A.Q.

Per certificare un edificio ARCA è necessario soddisfare TUTTI i punti del regolamento tecnico?

Devo soddisfare almeno tutti i prerequisiti ed un numero di crediti volontari sufficiente per raggiungere il livello richiesto

Posso certificare tutti i tipi di edifici con il regolamento tecnico ARCA?

No, solo edifici in cui le funzioni statiche, delle parti fuori terra, vengono assolte in maniera determinante da materiali e prodotti per uso strutturale a base di legno

A chi mi devo rivolgere per certificare ARCA un edificio?

Devo rivolgermi al Distretto Tecnologico Trentino il quale incaricherà degli organismi di certificazione e di prova che eseguiranno le verifiche ed i test in opera

Devo puntare sempre al livello platino nella certificazione ARCA?

Il minimo per certificarsi è il livello verde, poi è una scelta del richiedente a che livello di certificazione puntare

La certificazione dell’edificio ARCA vale come certificato di abitabilità?

La certificazione ARCA è volontaria e devono essere fatti salvi i minimi di legge, come la presentazione del certificato di abitabilità

Devo raccogliere la documentazione fotografica in cantiere?

Si, secondo le modalità indicate nel regolamento tecnico (con metro e salvate in modo che siano rintracciabili).

Il regolamento tecnico Arca prescrive come deve essere costruito l’edificio in legno?

Il regolamento tecnico è principalmente basato su requisiti prestazionali, lascia libero lo staff tecnico di applicare le soluzioni e tecniche più idonee per soddisfarli.

Chi è il referente della certificazione (colui che segue l’iter e si interfaccia con gli organismi)?

Viene di volta in volta incaricato dal richiedente e può essere uno dei seguenti soggetti: richiedente, committente, progettista, produttore, altro.

Qual è l’intento della specifica del regolamento tecnico PT.1, Sicurezza antisismica?

Garantire che l’edificio di legno, dopo un sisma, pari al grado previsto per la zona in cui si edifica, sia ancora operativo almeno per gli elementi strutturali.

Qual è l’intento della specifica del regolamento tecnico PT.2, Resistenza e sicurezza al fuoco?

Garantire che l’edificio mantenga un determinato livello di sicurezza in caso di incendio, per un periodo congruo con la gestione dell’emergenza ed abbia un’idonea sicurezza al fuoco.

L'efficienza energetica dell’edificio, nel, PT.3, a che parametri fa riferimento?

Utilizza parametri validi a livello nazionale (norme, leggi e decreti).

Viene valutato l’isolamento acustico dell’edificio? Se si, è sempre obbligatorio il test?

Si ed il test è sempre obbligatorio per ottenere la certificazione ARCA.

Viene valutata la permeabilità all’aria dell’edificio? Se si, è sempre obbligatorio il test?

Si ed il test è sempre obbligatorio per ottenere la certificazione ARCA.

È obbligatorio installare un impianto di ventilazione meccanica controllata?

L’impianto di ventilazione meccanica controllata è credito e non un prerequisito, quindi non è un obbligo

Cosa tratta la specifica del regolamento tecnico GE.1, Regole della qualità costruttiva?

Vibrazione dei setti orizzontali, umidità di risalita, umidità di condensazione realizzazione impianti, corretta istallazione del cappotto esterno, progettazione delle componenti trasparenti e degli ombreggiamenti, prassi virtuose.

Come deve essere composto il piano di manutenzione dell’edificio?

Di una parte generale, parte strutture e parte impianti per ogni edificio certificato.

E' obbligatorio fornire una polizza assicurativa postuma decennale?

L’assicurazione postuma decennale è credito e non un prerequisito, quindi non è un obbligo

Cosa chiede il regolamento tecnico in merito alla progettazione integrata?

Ai fini della certificazione vi sono i seguenti prerequisiti: assegnare ruoli, redigere un cronoprogramma lavori e fare incontri bimensili a cantiere avviato

Devo utilizzare un particolare tipo di legno per ottenere la certificazione ARCA?

Se proviene da boschi gestiti con criteri di sostenibilità (PEFC e FSC) prendo dei crediti (volontari)

Posso utilizzare legno tropicale nell’edificio da certificare ARCA?

Si, ma solo se è certificato PEFC e/o FSC

Cosa devo fare per migliorare la qualità dell’aria degli ambienti interni?

Utilizzare prodotti da applicare in situ all’interno dell’edificio, che abbiano dei valori di VOC non maggiori di quelli indicati nel regolamento tecnico

Devo prestare attenzione alla provenienza dei prodotti che utilizzo?

Se utilizzo materiali e prodotti estratti e lavorati entro un certo raggio rispetto al cantiere ottengo dei punti aggiuntivi, ma non è un prerequisito per la certificazione ARCA

Le check list di revisione chi le deve compilare?

Le check list sono consegnata al richiedente per conoscenza e sono compilate ufficialmente dall’organismo di certificazione