EVENTI ARCA | Scopri Legno&Edilizia 2017: la qualità dell’aria interna
21477
post-template-default,single,single-post,postid-21477,single-format-standard,cookies-not-set,stockholm-core-1.0.3,select-theme-ver-5.1,ajax_fade,page_not_loaded,fs-menu-animation-underline,popup-menu-fade,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_non_responsive

EVENTI ARCA | Scopri Legno&Edilizia 2017: la qualità dell’aria interna

EVENTI ARCA | Scopri Legno&Edilizia 2017: la qualità dell’aria interna

La qualità dell’aria all’interno dei luoghi confinati è un concetto spesso associato al semplice comfort termo-igrometrico; ancora più spesso si associa tale concetto alla concentrazione di CO 2 nell’aria. Questi parametri sono sicuramente la base imprescindibile di una buona progettazione d’igiene ambientale ma non possono essere considerati gli unici riferimenti validi per definire la salubrità di un luogo indoor. In ambito residenziale non esistono norme univoche che regolino la presenza di un inquinante all’interno di un ambiente chiuso; in ambito lavorativo invece queste norme esistono e vengono espresse nel D.lgs. 81/2008 “Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro”. Come interpreta quest’essenziale norma italiana la salubrità di un ambiente indoor? Lo scopriremo a “Legno & Edilizia 2017” assieme all’arch. Busa.

 

Progettista e consulente energetico, si laurea in architettura allo IUAV di Venezia nel 2002, apre il proprio studio a Padova nel 2005 e nel 2010 consegue il Master di II Livello “CasaClima” presso la Libera Università di Bolzano. Si specializza nella salubrità degli ambienti interni affiancando alle sue conoscenze accademiche una particolare attenzione verso quei principi di prevenzione ambientale che, basandosi su fondamenti scientifici, traggono origine dallo studio delle malattie legate all’inquinamento dei luoghi di vita e lavoro. Nel 2013 fonda Bio-Safe®, ditta individuale con la quale si occupa di: analisi sul campo degli inquinanti aerodispersi e delle dinamiche di causa-effetto che gli stessi provocano sull’organismo umano, certificazione di salubrità ambientale in collaborazione con i principali laboratori d’analisi italiani ed esteri, analisi sull’emissività chimica dei materiali da costruzione e della loro classificazione in base allo studio dei relativi tracciati gas-cromatografici, consulenza nelle riqualificazioni ambientali indoor in presenza di patologie ambientali, ricerca sui profili tossicologici dei composti volatili e sulla definizione di idonei protocolli per la loro catalogazione a fini pratici, divulgazione della materia legata alla Qualità dell’Aria Interna attraverso docenze specifiche (LUB, IUAV), seminari, conferenze (Edilportale Tour 2014-16) e corsi (CasaClima, ClimAbita, ARCALegno, Zephir, ANCE).

Tags: