ARCA Certificazione | GANTIOLER GÜNTHER
23734
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-23734,page-child,parent-pageid-22143,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.6,fs-menu-animation-underline,popup-menu-fade,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_non_responsive

GANTIOLER GÜNTHER

Nato nel 1969, studia fisica, biologia ambientale e filosofia etica a Trento e Innsbruck. Dopo anni di formazione specifica all’estero (dipl. consulente energetico, dipl. esperto bioedilizia, dipl. consulente tecnologie ambientali) inizia a lavorare nel 1994 come libero professionista in AltoAdige sulle fonti rinnovabili (impianti solari, biomassa, biogas). La ricerca delle tecnologie applicate lo porta all’inizio degli anni 90 a studi e sperimentazioni su edifici a bassissimo consumo energetico e nel 1998 alle case passive. Negli anni seguenti applica le sue competenze sulle case passive e aiuta enti plubblici e committenti privati a costruire edifici passivi in Italia. Porta nel 2000 i test BlowerDoor in Italia e fonde il TBZ, Centro di Fisica Edile per studiare le nuove tecnologie e materiali nell’edilizia innovativa. Nel 2007 inaugura il primo edificio passivo nel clima caldo al mondo e si concentra sull’efficienza energetica nel comfort estivo. Inoltre nel 2008 apre la certificazione sulla salubrità SALUScontrol in Italia. Porta TBZ a un partnership con enti internazionali importanti come il Passivhaus-Institut Darmstadt (come certificatore accreditato PHI e traduttore del PHPP in italiano), il Passive House Institute US, il Fraunhofer Institut für Bauphysik (traduttore e supporter di WUFI in Italia), il Sentinel-Haus Institut Freiburg e l’Active House Alliance. Pubblica vari articoli, libri e ricerche sul tema delle case passive e la fisica edile in generale ed è riconosciuto nel mondo internazionale come referente per le tecnologie passive nel clima caldo. Dal 2014 è il presidente del Global Passive Building Council con sede a Chicago e direttore scientifico di PHI Italia. Dal 2016 è anche direttore scientifico di Active House Alliance in Italia.